Della lirica di Silvia Secco

Silvia Secco, da "L'equilibrio della foglia in caduta", CFR 2014

Silvia Secco, da “L’equilibrio della foglia in caduta”, CFR 2014

Silvia Secco, da "L'equilibrio della foglia in caduta", CFR 2014

Silvia Secco, da “L’equilibrio della foglia in caduta”, CFR 2014

Ci sono tanti echi in queste liriche di questa opera prima di Silvia Secco. Montale, per esempio, nei versi appena qui sopra è una presenza molto forte. Lo è nella scelta di vocaboli preziosi (s’ingola, Finisterre), nella decisione degli attacchi di strofa, nella musicalità sapiente. Zanzotto aleggia in altre preziosità: paronomasie, allitterazioni.

Silvia Secco, da "L'equilibrio della foglia in caduta", CFR 2014

Silvia Secco, da “L’equilibrio della foglia in caduta”, CFR 2014

Si torna, come qui sopra, sino a Pascoli, e ai suoi ritmi ternari cantilenanti, come peraltro si attaglia a una nenia di madre. E il crepuscolarismo pascoliano si confonde con l’ironia velata e bonaria di un Gozzano, come nei versi qui sotto.

Silvia Secco, da "L'equilibrio della foglia in caduta", CFR 2014

Silvia Secco, da “L’equilibrio della foglia in caduta”, CFR 2014

Insomma, lirica a pieno titolo, lirica classica, quella da prendere con le pinze, con tutti i rischi che corre, oggi, quando tanta acqua diversa è passata sotto i ponti.

Eppure, pur presa tra le pinze, non sono fuggito. Continua a odorare di buono, questa poesia di Silvia Secco. Le pinze, alla fin fine, non servono. Se ci si immerge, c’è una melodia originale, tutta screziata di un’ironia leggera leggera, che si può permettere di accostare loro a l’oro, e orocolato a cioccolato. Un’ironia gozzaniana tutta giocata su rime impreviste e un po’ impertinenti, su paronomasie vagamente grottesche, su ritmi localmente ossessivi, cantilenanti.

Insomma, una misurata calibrazione di registri che ti fa sentire originali queste cose. Dobbiamo davvero sempre sfuggire la lirica? Diffidarne è giusto, ma solo a priori. Quando la poesia funziona, funziona e basta.

Silvia Secco, da "L'equilibrio della foglia in caduta", CFR 2014

Silvia Secco, da “L’equilibrio della foglia in caduta”, CFR 2014

Silvia Secco, da "L'equilibrio della foglia in caduta", CFR 2014

Silvia Secco, da “L’equilibrio della foglia in caduta”, CFR 2014

Diffondi questo post:
Facebook Twitter Plusone Linkedin Digg Delicious Reddit Stumbleupon Tumblr Posterous Email Snailmail

Su Facebook

Dalla timeline
di Daniele Barbieri

Daniele Barbieri - Autore
Daniele Barbieri - Autore20/01/2019 @ 14:57
Qui potete riascoltare la mia intervista di stamattina a "La lingua batte", Radio 3. L'intervista parte poco dopo il minuto 36, ma anche quello che c'è prima e dopo è (come al solito nella trasmissione) interessante!
Daniele Barbieri - Autore
Daniele Barbieri - Autore16/10/2018 @ 13:08
Il 13 novembre alle 18.30 sarò a Milano, all'Officina Coviello, via Tadino 20, per presentare Distonia, con Ida Travi. (https://www.facebook.com/events/2196112647330038/)

Il 27 ottobre, dalle 14.15, sarò a Verona, Biblioteca Civica, via Cappello 43, al Forum Anterem, a partecipare a una lettura collettiva, come finalista del premio Lorenzo Montano. (https://www.anteremedizioni.it/files/file/forum/FORUM_2018_Programma.pdf)
Daniele Barbieri - Autore
Daniele Barbieri - Autore05/09/2018 @ 18:20
Seminari del Centro di Semiotica Urbino 2018
1 credito formativo a studenti e dottorandi per i Corsi di laurea e i Dottorati che lo prevedono

https://issuu.com/lucaterrana/docs/ciss_urbino_settembre_2018
Daniele Barbieri - Autore
Daniele Barbieri - Autore29/08/2018 @ 18:22
Ritorni d'estate (a caso, o quasi): "Del soggetto come costruzione e dell'io in poesia" http://www.guardareleggere.net/wordpress/2014/10/20/del-soggetto-come-costruzione-e-dellio-in-poesia/
Daniele Barbieri - Autore
Daniele Barbieri - Autore28/08/2018 @ 17:41
Ritorni d'estate (a caso, o quasi): "Del fumetto, del mito e dell’oralità" http://www.guardareleggere.net/wordpress/2010/08/30/fumettooralita-segue/